PROMOZIONE – IL WEEKEND DELLA FIORENTE

PROMOZIONE – IL WEEKEND DELLA FIORENTE

14 Ottobre 2019 0 Di Luca Mondini

Una splendida vittoria, di cuore, carattere, grinta e determinazione. In pieno stile Fiorente Colognola. Questo è il riassunto in due righe del weekend della Promozione che contro il San Paolo d’Argon, sul campo di Almenno San Salvatore, vince la sua seconda partita consecutiva grazie al gol di Scotti segnato quando sul cronometro mancavano giusto una manciata di minuti.

Una partita giocata sempre con la testa, costruendo gioco e azioni pericolose, fin dalle prima battute contro un avversario tosto e sempre sul pezzo. Primo tempo molto combattuto con i nostri che cercano di farsi vedere più volte davanti. Il trio Scotti-Verga-Cantamesse gira bene ma non riesce a sfondare la rete, complice anche un ottimo portiere avversario che più volte copre bene il suo specchio della porta.

Ripresa più vivace con i viola che spingono per tutti i 45 minuti sull’acceleratore. Al ventesimo il colpo di testa in tuffo di Scotti sembra vincente ma la palla di stampa sull’incrocio dei pali dopo una deviazione decisiva del difensore del San Paolo d’Argon. Verga ci prova su punizione dal limite con una traiettoria insidiosa che l’estremo difensore ospite devia prontamente in corner. Anche Locatelli tenta la soluzione dal limite, su spunto arretrato dalla destra, ma il tiro a botta sicura viene respinto in maniera magistrale dal portiere. Il San Paolo d’Argon resta comunque molto attivo e a cinque dalla fine si inventa la giocata. Palla alla punta Bertoli che in area si gira e tira a botta sicura da due passi. Bertola è però straordinario e con un riflesso eccezionale devia il pallone sopra la traversa. Sul ribaltamento di fronte azione repentina degli uomini di Drago che servono Scotti pronto e cinico a colpire sotto porta per il gol che significa vantaggio ma anche vittoria.

Un successo emozionante che regala punti e morale. Testa già al prossimo impegno in trasferta contro il San Pellegrino. Appuntamento a domenica 20 ottobre sul campo dell’alta Val Brembana.